giovedì 15 settembre 2011

Chicche

Esce puzza nauseabonda dai bocchettoni dell'aria condizionata alla Camera.
L'On. Bindi rassicura i deputati, al loro rientro in aula dopo che li aveva fatti uscire per arieggere i locali:
"Non risultano elementi nocivi per la nostra salute".
Figuriamoci!
Si sa che nessuno si auto-contagia respirando le proprie puzze.
E' quando quelle escono di fuori, che diventano potenzialmente letali.
Si provveda a una rapida riparazione dei condizionatori così che si evitino future areazioni del locali che riversano su noi i loro gas di scarico, che già non ci si sente bene qui fuori...

12 commenti:

  1. Beh, Papi Silvio l'aveva detto, che quello era un posto pieno di comunisti malvestiti e maleodoranti, quindi...

    RispondiElimina
  2. Massimo:

    Non vorrei ricordarlo, ma l'ultimo a uscire dalla Camera ieri sera, è stato proprio lui.
    Che si tratti della solita strategia preventiva?

    RispondiElimina
  3. Pare che qualcuno abbia notato del fetenziale materiale bluastro galleggiare in uno dei servizi.
    Non oso chiedermi di che si trattasse...

    RispondiElimina
  4. Anonimo

    Un Puffo assassinato?

    RispondiElimina
  5. Non lo escluderei: se le Puffe hanno invaso la Camera, forse i Puffi si sono infiltrati nei Servizi

    RispondiElimina
  6. Servizi deviati? O erano le copie di "True Blue" di Madonna?

    RispondiElimina
  7. Massimo:

    E' una possibilità, in effetti.
    E' o non è il 25° anniversario?

    Esaminiamo insieme le prove alla ricerca di possibili dettagli rivelatori

    RispondiElimina
  8. Massimo
    Sai che a pensarci più che di blu si potrebbe trattare di Blues?
    Sempre di Puffi si tratta, ma qui c'è un dettaglio piuttosto interessante

    RispondiElimina
  9. Proverbio lombardo-milanese: "quand la merda la munta in scann o la spüssa o la fa dann".

    RispondiElimina
  10. Marco:

    Mi sa che ti si rimanda a ottobre, per questo proverbio che secondo me non c'azzecca.
    Perché? ti chiederai tu.
    Infondo è vero che di scann e di fetori (probabilmente ma non sicuramente) merdosi si parla.
    Ecco: diciamo che nel caso specifico c'è sia la puzza che il danno e quindi salta l'opzione "o" - "o".
    Potrebbe anche trattarsi di decomposizione in atto.
    O di liquifezione in corso.
    La voglino chiamare la ditta di spurghi, o cosa?
    Devo sempre pensare a tutto io?

    RispondiElimina
  11. Mi aspettavo l'obiezione. La nostra classe politica è talmente smerdolenta da avere però trovato il modo di superare l'opzione "o"-"o" sostituendola con quella "e"-"e" . Più che di una ditta spurghi (mi rammenta qualcosa) qui servirebbe una disinfestazione radicale con diserbante per politicanti. Un Agente Orange specifico.

    RispondiElimina
  12. Marco:

    Ohhh...
    Sì, l'Orange combina bene anche col blu Puffo, tra l'altro.
    Si consideri quindi l'opzione come disinfestante, che pare l'erba cattiva non muoia mai da quella parti...

    RispondiElimina