giovedì 1 agosto 2013

Who care?

Questa condanna, giunge troppo tardi e troppo "depurata" di reali conseguenze, per poter essere giustizia, oltre che per le aule di un tribunale, per un paese troppo a lungo offeso.
Giunge poi in un momento in cui non può esentarci dal sospetto che si tratti di un'opportunistico allontanamento di un giocatore ormai scomodo alle larghe e stabili intese.
So, who care? 

P.S.

Scrive Giulietto Chiesa su Megachip:
Il paradosso è che Berlusconi, condannato definitivamente, è tuttavia tutt'altro che finito politicamente.

Tutta l'Italia resta appesa al suo disastro personale e umano.

E questo significa che l'era del ricatto continua. Il governo indegno che lui ha voluto, con Napolitano, continuerà a vivere.

E' una sentenza a metà, pilatesca. Il Palazzo se ne farà scudo per continuare come prima. Berlusconi non è importante. E' la casta che rimane in piedi. Dunque è la gente che deve piangere.
Concordo. 
Non solo l'era del ricatto continua, ma questa sentenza lo santifica e lo consacra.

 

4 commenti:

  1. A me, infatti, frega poco o niente. Il "minimo sindacale" da parte della magistratura non mi ripaga degli ultimi 30 e passa anni anni in cui questo tipo e i suoi promotori (cfr P2) hanno fatto a pezzi questo Paese. E' cambiato, in parte, il padrone (pur sempre a stelle e strisce), e il Nostro, dopo aver svolto il suo ruolo, risulta ora incompatibile col New Order. In più, Merkel, Draghi & Co lo trovano indigesto e ormai inutile. Meglio un Renzi della situazione, per gestore l'Italietta. Gli hanno solo dato il benservito, dopo quello del novembre del 2011, con in più un buffetto. Non cambia proprio nulla, nei fatti, e chi festeggia adesso è un perfetto cretino che non ha capito il "giro del fumo". O non vuole. Io ribadisco che la bottiglia l'aprirò soltanto quando il brianzolo, e quelli a lui assimilabili, come D'Alema, che ne ha permesso l'esistenza, o Napolitano, toglieranno definitivamente il disturbo.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Non solo. A questo punto della storia solo la caduta dell'Impero Usa d'Occidente, mi potrebbe significare qualcosa.
      Fin lì, non vedo perché sprecare una bottiglia ormai pregiata.

      Elimina
  2. La Cina è vicina. A Lorsignori forse è sfuggito qualche particolare...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Hmmm...
      Dici?
      Sono più propensa a pensare che non a loro sfugge qualcosa, ma a noi.
      Temo, e non so dirti perché, che siano consapevoli e piegati da un gioco che è sfuggito loro di mano.
      Non da oggi.
      Si trovano a dover fare sul serio qualcosa che nemmeno avevano considerato potesse essere vera.
      Ma lo è.
      E loro non hanno la statura morale né sufficiente sincerità, per prenderne atto a almeno giocarsi la carta del dovere morale di fronte alla nazione.
      Tant'è che se la sono svenduta facendola restare in mutande per salvarsi loro due euro.
      Ma non gli bastano, non gli basteranno mai per pagarsi un passaggio verso l'assoluzione ultima.

      Elimina