martedì 22 marzo 2011

Il viaggio della nube di Fukushima



In attesa di capire quanto costerà il nuvolone, ecco i costi dei primi giorni di guerra.
Da Adn Kronos di oggi, 23.03.2011 h. 11.37
"...arrivano le prime cifre sui costi degli attacchi delle forze americane ed europee in Libia. Che superano già ampiamente le centinaia di milioni di dollari. Costi che potrebbero aumentare in modo significativo se l'operazione dovesse prolungarsi per settimane o mesi. Fino a ieri la coalizione aveva già impiegato almeno 162 missili Tomahawk del costo di 1-1,5 milioni di dollari l'uno ed inviato i bombardieri B-2 per un totale di 25 ore di volo, ad un costo di almeno 10mila dollari l'ora. La no-fly zone, secondo quanto stabilito dal Center for Strategic and Budgetary Assessments di Washington, potrebbe costare tra i 100 ed i 300 milioni di dollari a settimana."
Sapendo quanto abbiano una natura taccagna i governi di questi tempi e quanto siano insensibili ai problemi umanitari delle povertà in patria, cosa giustifica questi poderosi investimenti? I conti non tornano, se la mettiamo solo sul piano umanitario. Per quello, da che mondo è mondo, bastano un economico caffè al veleno o un pugnale amico al momento giusto...

Contatore Geiger Roma live


Free video streaming by Ustream
Supponiamo che il valore normale di esposizione di fondo si aggiri, nella zona dove si misura, intorno a 0,016 mR/h. Poiché l'emissione di radiazioni, specialmente se deboli, non è costante, se venisse rilevato un valore al di sopra di quello medio conosciuto, ad esempio un valore di 0,022 mR/h, avremmo la certezza di un aumento di radiazioni. Prima di dare libero sfogo a sindromi paranoiche, terrei conto del fatto che non si conosce il valore normale del livello di radiazioni di fondo nella zona e che i valori da me citati sono solo a titolo di esempio. Quindi, per come la vedo io, la rilevazione dovrebbe essere letta solo nel suo valore di variazione e, in ogni caso, rimane che di qualcosa bisognerà pur morire, prima o poi...
E però.
Alle 8 circa, mentre postavo, i valori rilevati oscillavano fra 0,006 e o,012 mR/h.
Alle 9.15 oscilla fra 0,024 e 0,043 mR/h.
Non so che significhi ma che vi sia un aumento rilevato di mR/h mi pare evidente.
h. 9.28 alla mia ultima sbirciata oscilla ormai fra 0,128 e 0,140 mR/h. Inoltre, chi ha postato online il contatore, ha inserito i valori di fondo della zona e quelli di riferimento. Direi che siamo in zona "rischio".
Io esco a farmi la mia dose, se passate, lasciate in un commento quanto segna il rilevatore e a che ora? Almeno si fanno dei grafici e delle statistiche, alla faccia delle rassicurazioni del Ministro Fazio...
--
29 Marzo 2011 -
" Sottoprodotto di reazioni atomiche, usato anche nelle bombe nucleari, il plutonio è altamente cancerogeno e una delle sostanze più pericolose al mondo, hanno detto gli esperti.
Gli stessi esperti ritengono che parte del plutonio potrebbe essere uscito dalle barre di combustibile esausto di Fukushima o da danni al reattore numero 3, l'unico dove veniva utilizzato plutonio.
L'agenzia giapponese per la sicurezza industriale e nucleare ha fatto sapere che, sebbene i livelli di plutonio rinvenuto non siano pericolosi per la salute umana, questa scoperta potrebbe segnalare una falla nel meccanismo di contenimento del reattore.
"Il plutonio è una sostanza che viene emessa ad alte temperature, ed è anche pesante per cui non fuoriesce facilmente", ha detto il vice-direttore dell'agenzia Hidehiko Nishiyama ad una conferenza stampa.
"Per cui se il plutonio è fuoriuscito dal reattore, questo ci dice qualcosa del danno al combustibile. E se ha rotto il sistema di contenimento originale, questo mette in evidenza la gravità e la serietà di questo incidente".

Da Natural News - 30.03.2011 (NaturalNews) Radioactive isotopes unique to the Fukushima disaster are now being detected in at least 15 US states, according to recent reports from CNN (http://www.cnn.com/2011/HEALTH/03/2...). And the Associated Press (AP) has issued a report claiming that milk samples taken in Washington state have tested positive for low levels of the same radioactive component, Iodine-131, raising concerns about the true widespread effects of the Fukushima nuclear fallout (http://www.sfgate.com/cgi-bin/artic...).

Learn more: http://www.naturalnews.com/031909_radiation_milk.html#ixzz1IArpzv4n

" Da Reuters - 31.03.2011 -
Radiazioni Letali - Un documentario di RaiNews24 che consiglierei a tutti di vedere. Perché il "nucleare", che sveglia l'attenzione oggi con Fukushima (e ieri con Chernobyl), è una realtà presente sotto mille formule ogni giorno. Ma non ne sappiamo nulla, e questo ci illude che sia per questo meno pericoloso e letale.

http://scenari.blog.rainews24.it/2011/03/25/radiazioni-letali/

da Crisis? What crisis?

31.03.2011 - h. 8.30 Fukushima. "Meno di Chernobyl?" Sì, purtroppo molto meno 

Le autorità sovietiche iniziarono ad evacuare la popolazione dell'area circostante Černobyl' 36 ore dopo l'incidente.
Nel maggio 1986, circa un mese dopo, tutti i residenti nel raggio di 30 km dall'impianto, circa 116.000 persone, erano stati trasferiti. (wiki)

Io ricordo molto bene l'immenso quantitativo di fango che fu riversato sulle autorità sovietiche nel 1986. Li si chiamò omertosi, si disse che se ne erano fregati dei loro istessi cittadini, che avevano lasciato per quasi 24 ore la popolazione esposta alle radiazioni, che una tale lentezza e un tale riserbo erano spiegabili solo con l'infausto regime dittatoriale russo, e che mai e poi mai in un Paese democratico si sarebbe gestita in tal modo una crisi nucleare.
Adesso abbiamo la controprova. Abbiamo tutti ogni giorno sotto il naso come un Paese democratico si occupi dei propri cittadini e come gli altri Paesi democratici gli stiano tenendo bandone.

Sono passati 20 giorni dal disastro, la centrale continua ad emettere radiazioni, si trova in una situazione al momento definita "incontrollabile", ed ecco che gli organismi internazionali sono ridotti a supplicare il Giappone perché porti via la gente.
Yukio Edano, segretario di gabinetto giapponese, non ha detto nulla riguardo alla possibilità che il governo estenda la zona di evacuazione. "Al momento non abbiamo ragione di pensare che le radiazioni avranno un effetto sulla salute della gente", ha detto Edano incontrando la stampa.

Forse potrebbe chiedere informazioni ai "sovietici", che a distanza di 25 anni ora paiono persino brillare per tempestività e competenza. L' Aiea sostiene che le radiazioni nel villaggio di Iitate, 40 chilometri dalla centrale, sono superiori a quelle che fanno scattare l'evacuazione: eppure si continua col tutto va bene madama la marchesa, niente panico e non fate gli allarmisti

Leggi tutto al link sotto

http://crisis.blogosfere.it/2011/03/fukushima-meno-di-chernobyl-si-purtroppo-molto-meno.html

Da Il Fatto Quotidiano del 31.03.2011 -


"L’ipotesi peggiore è la fusione del nocciolo, rischio sempre più imminente.Che i noccioli dei reattori siano fusi è garantito, in tutti e tre i reattori attivi. Lo si è capito già nei primi giorni. Si è continuato a tentare di raffreddare l’impianto con l’acqua, ma bastano 12 ore perché inizi la fusione del nocciolo. O si riesce subito a raffreddare il nocciolo o la fusione va avanti.

Ora che può succedere?
Per quanto riguarda l’uranio che sta nelle barre, dopo aver fuso il contenitore primario, 350 millimetri di grafite e acciaio, precipita nel cosiddetto vessel, altro contenitore d’acciaio sul cui fondo c’è una piscina di soppressione, piena d’acqua. Non sappiamo se l’acqua è ancora lì, io dubito. Se non c’è più, il nocciolo buca anche quello e poi la base in cemento quindi va a finire nel terreno, nelle falde e nell’ambiente. Peggio di quel che è successo a Chernobyl, dove c’è stato rilascio di radiazioni più che altro nell’aria, e peggio di Three Mile Island (reattore Usa, incidente del 1979, ndr), lì il nocciolo è rimasto nel contenitore secondario e lo stanno ancora raffreddando. Si rischia di dover sfollare qualche decina di milioni di giapponesi."

Leggi tutto al link sotto
http://www.ilfattoquotidiano.it/2011/03/31/%E2%80%9Cconosco-quei-reattori-si-rischia-la-catastrofe%E2%80%9D/101198/

Da Il Messaggero - 31.03.2011 - h. 18.12

"Per la prima volta, le tracce di cesio nella carne sono oltre la norma fissata dalle normative del ministero della Sanità, ha spiegato la Tepco. L'operatore del disastrato impianto, inoltre, ha anche fatto sapere di aver individuato acque sotterranee intorno al reattore n.1 con valori di radioattività pari a 10.000 volte il tetto massimo consentito.

Lo iodio radioattivo nelle acque marine appena fuori dalla centrale nucleare di Fukushima è invece di 4.385 volte i limiti legali, riferisce l'Agenzia per la sicurezza nucleare. Ieri il valore era di 3.355 volte.E intanto il governo giapponese non ha piani immediati per ampliare l'area di evacuazione intorno alla centrale di Fukushima, dopo che l'Aiea ha registrato livelli di radiazioni oltre i limiti a Iitate, a 40 km dall'impianto nucleare."
Leggi tutto al link sotto
http://www.ilmessaggero.it/articolo.php?id=143838&sez=HOME_NELMONDO

1 Aprile 2011 - h. 18.08 TMNews

"Il gruppo è stato ribattezzato dalla stampa "Fukushima 50", perché furono 50 i lavoratori rimasti nell'impianto dopo l'incendio scoppiato al reattore 4 il 15 marzo scorso, mentre gli altri 750 vennero fatti sgomberare.

Intanto i corpi di circa un migliaio di persone, rimaste vittime del terremoto e dello tsunami che hanno colpito il Giappone lo scorso 11 marzo, non sono ancora stati recuperati dal personale di soccorso giapponese poiché si trovano nell'area di evacuazione attorno alla centrale nucleare.

I cadaveri sono stati "esposti a forti livelli di radiazioni post-mortem", ha detto una fonte, spiegando che per questa ragione la polizia locale ha deciso non di procedere al loro recupero. In effetti, si tratta di una scelta assai difficile, secondo gli esperti. Decontaminare questi corpi sul posto renderebbe ancora più complicata la loro identificazione. Recuperare i cadaveri e restituirli alle famiglie senza un adeguato processo di decontaminazione, d'altra parte, provocherebbe non pochi pericoli in occasione della loro cremazione, ha precisato l'agenzia Kyodo news."


1 aprile 2011 - h.18.22 - Da TMNews -

"Le autorità giapponesi, in collaborazione con quelle statunitensi, hanno mobilitato migliaia di militari per cercare i corpi delle vittime dello tsunami al largo delle coste: fino ad ora 16.451 persone sono considerate disperse, oltre agli 11.578 decessi confermati, secondo l'ultimo bilancio ufficiale. I due eserciti di Tokyo e Washington hanno messo in campo 120 tra aerei ed elicotteri e 65 imbarcazioni. Le speranze di trovare sopravvissuti sono ormai nulle. "Concentreremo le ricerche sulla costa, sui delta dei fiumi e sui territori ancora ricoperti dalle acque del mare", ha spiegato un responsabile delle Forze di difesa. Alle operazioni partecipano 17.000 soldati giapponesi e 7.000 americani, precisa il quotidiano Yomiuri. Tutta la zona compresa nel raggio di trenta chilometri dalla centrale di Fukushima non verrà perlustrata a causa delle alte radiazioni. Si stima che in quell'area vi siano circa un migliaio di cadaveri cui non è stata data sepoltura."

4.04.2011 Da TOKYO (Reuters) - La Tokyo Electric Power (TEPCO), società che gestisce la centrale nucleare di Fukushima danneggiata dal terremoto, ha detto oggi che riverserà più di 10.000 tonnellate di acqua contaminata nell'oceano per liberare più spazio per immagazzinare acqua con livelli di radioattività più alti.
L'acqua che verrà riversata è a livelli di radioattività circa 100 volte più alti del limite legale.
Il capo di gabinetto Yukio Edano ha detto che non c'è alternativa al rilascio dell'acqua nell'oceano.

4.04.2011 Da Tokio - Reuters -
"Dobbiamo fermare la diffusione di (acqua contaminata) nell'oceano il prima possibile. Con questa forte determinazione, noi chiediamo alla Tepco di agire rapidamente", ha detto Edano.
"Se la situazione attuale dovesse continuare a lungo, con l'accumulo di ancora più sostanze radioattive, questo avrebbe un impatto enorme sull'oceano". -

7.04.2011 - da Il Fatto Quotidiano -

"7.36 – Quasi 12.600 morti per sisma e tsunamiContinua ad aggravarsi il bilancio del terremoto di magnitudo 9,0 che lo scorso 11 marzo investì il Giappone nord-orientale, generando uno ‘tsunami’ ancora più devastante: secondo l’ultimo aggiornamento diffuso dalla polizia nazionale, il numero dei morti accertati è salito infatti ad almeno 12.596. In calo conseguentemente di circa 750 unità il computo dei dispersi, che comunque ammontano a 14.747. La prefettura più colpita resta quella di Miyagi, con 7.680 persone uccise e 6.320 ancora mancanti all’appello; seguono quella di Iwate con, rispettivamente, 3.687 e 4.472, e quindi quella di Fukushima con 1.168 vittime e 3.951 scomparsi: si tratta della prefettura dov’è peraltro tuttora in corso la gravissima crisi nucleare nell’omonima centrale numero 1. L’82 per cento dei cadaveri recuperati finora sono stati identificati e riconsegnati alle famiglie. Quanto ai senzatetto, nel complesso sono 160.000, ospitati in oltre duemila rifugi temporanei. Domenica scorsa si è conclusa, dopo tre giorni, la gigantesca operazione di ricerca dei dispersi, che ha visto la partecipazione delle Forze Armate americane accanto a quelle di Auto-Difesa nipponiche, con l’intervento di ben 25.000 militari e l’impiego di 120 velivoli e di una sessantina di unità navali: un simile dispiegamento di uomini e mezzi ha però sortito un risultato estremamente modesto, con la localizzazione di appena 79 salme."
"10.37 – Fukushima, trovate nuove tracce di plutonio vicino a centraleNuove “piccole” tracce di plutonio sono state individuate dai tecnici in quattro siti all’esterno della centrale atomica giapponese di Fukushima Daiichi 1: lo ha reso noto la Tepco, la compagnia elettrica che gestisce l’impianto, precisando che i campioni radioattivi sono stati raccolti il 28 e il 29 marzo, cioè una settimana dopo i primi prelievi. In un punto, circa 500 metri a nord del reattore numero uno, è stata rilevata una concentrazione di plutonio -238 equivalente a 0,26 becquerel per chilogrammo, una quantità inferiore del 50 per cento rispetto a quella riscontrata nei campioni precedenti. Si tratta di una concentrazione di particelle che non dovrebbe essere pericolosa per la salute, anche se sono prodotte dalla fissione delle barre di uranio."
"10.56 – Forse un’altra falla nel reattore 2Potrebbe esserci un’altra falla nel reattore 2 di Fukushima. Dopo la crepa tappata ieri con iniezioni di vetro solubile, Hidehiko Nishiyama, portavoce dell’Agenzia nipponica per la sicurezza nucleare, ha riferito che “liquidi radioattivi potrebbero aver iniziato a fuoriuscire da un’altra parte”. Per contenerli, sono previsti pannelli di ferro intorno al reattore e una diga da 100 tonnellate di sabbia."

11.04.2011 - Da La Stampa.it
Una nuova forte scossa di terremoto - 7,1 gradi Richter - ha colpito oggi la costa nord-orientale a un mese esatto dalla catastrofe, sisma 9 di magnitudo e tsunami, che fece 27.000 vittime fra morti accertati e dispersi.
Il sisma di oggi - dice l’istituto di geofisca americano Usgs - è avvenuta alle 17:17 (le 10:17 in Italia) con epicentro sulla terraferma a soli 13 km di profondità nella zona di Iwaki, nella prefettura di Fukushima, a 81 km dalla disastrata centrale nucleare, della quale ha tagliato momentaneamente l’alimentazione elettrica ai reattori 1, 2 e 3 e provocando l’allontanamento immediato del personale della Tepco al lavoro per domare la radioattività.

28 commenti:

  1. E che vuoi commentare? @__@

    RispondiElimina
  2. Tanto noi avremo i ministri Prestigiacomo e Romani che a mani nude fermeranno la nube ai nostri confini............

    RispondiElimina
  3. Laura:
    Infatti, "niente da dire, solo maschere antigas"...

    Massimo:
    In più la Prestigiacomo offrirà la chioma normanna per creare ottimi filtri anti-radiazioni da stendere come un velo sugli ortaggi padani...

    RispondiElimina
  4. Un velo sì, ma pietoso!

    RispondiElimina
  5. 0,43 > 0,36

    Pare stia scendendo.
    Certo al livello delle 8 di stamattina a 0,006>0,012 non è più tornato

    RispondiElimina
  6. Pare che il picco più alto sia stato stamattina fra le 9.30 e le 11.01, in cui è salito ben oltre la soglia di rischio a 0,100.
    Immagino sia dovuto ai venti che spostano la nube secondo la simulazione del video iniziale postato in cui si vede che la parte più scura, cioè quella con la più alta concentrazione di radioattività, poteva essere proprio su Roma e Lazio, centro Italia, comunque.

    RispondiElimina
  7. Chissà per quale motivo non c'è più il live video e perché invece c'è questa immagine che mostra quel dato (peraltro non è chiaro quando sia stato rilevato, visto che l'ultima volta che ho registrato ilvalore - ieri alle 17.20, i valori erano tornati ai livelli della prima rilevazione, cioè bassi. Misteri...
    Invece, le notizie da Fukushima sembrano più inquietanti di ora in ora.
    Greenpeace dice che il livello di rischio è 7 - l'Aiea continua a oscillare verso un 6 poco convinta, mentre adnkronos da notizia di seri probemi al reattore 2 ma altri parlano del 3.
    Nella confusione, di solito, si nasconde difficoltà a dire la verità.
    http://www.adnkronos.com/IGN/News/Esteri/Radiazioni-altissime-nellacqua-Fukushima-allarme-al-reattore-2_311835559781.html

    RispondiElimina
  8. Ricomparso il Live: o,007 > 0,012 -

    Nel frattemnpo...
    "L'acqua, trovata in una fossa collegata al reattore numero due dell'impianto di Fukushima-Daiichi, ha un livello di radiazione di oltre 1.000 millisievert all'ora; livelli simili di concentrazione erano stati rilevati in una pozza d'acqua nel seminterrato dello stesso edificio.
    La Tepco ha detto di non aver capito se in qualche modo quest'acqua possa confluire direttamente in mare, ma se cosi' fosse si spiegherebbe il perche' dell'alta radioattivita' rilevata nei campioni di acqua prelevati al largo delle coste limitrofe: oggi il livello di radioattivita' nei campioni prelevati a una trentina di metri dalla costa era di 1.150 volte oltre il limite; domenica il surplus era di 1.850 volte, un dato registrato anche quello poche centinaia di metri al largo e comunque maggiore rispetto alla rilevazione del giorno prima, sabato, quando era a 1.250."

    Da AgiNews - 28.03.2011 h. 11.37
    http://www.agi.it/in-primo-piano/notizie/201103281137-est-rt10097-giappone_scoperta_falla_forse_contamina_mare_di_fukushima

    RispondiElimina
  9. 08:12 28 MAR 2011

    (AGI) - Boston, 27 mar. - Le autorita' americane hanno trovato tracce di iodio radioattivo, collegabili all'incidente nucleare in Giappone, in campioni di acqua piovana in Massachusetts nello scorso fine-settimana. Il basso livello di iodio radioattivo 131 rilevato nelle precipitazioni e' paragonabile, hanno spiegato le autorita', alle quantita' trovate anche in California, nello Stato di Washington e in Pennsylvania e non pone rischi per le forniture idriche. Campioni di aria analizzati nella stessa zona in Massachusetts non hanno mostrato tracce di radiazioni rilevabili. I campioni sono stati prelevati da piu' i 100 siti in tutto il Paese che fanno parte del sistema di monitoraggio ambientale degli Stati Uniti per la protezione da radiazioni. .
    http://www.agi.it/estero/notizie/201103280812-est-rt10007-giappone_iodio_radioattivo_nell_acqua_piovana_in_massachusetts

    RispondiElimina
  10. 0,007 > 0,012

    Intanto: rilevate traccie di Iodio 131 in Piemonte, in Lombardia, in Svizzera.
    Tracce forse insignificanti.Però, la nube gira...

    http://yespolitical.wordpress.com/2011/03/28/disastro-di-fukushima-trovate-tracce-di-iodio-131-nei-cieli-del-piemonte/

    RispondiElimina
  11. - SABATO 26: Secondo la NISI, i livelli di iodio-131 in mare, a 300 metri dall'impianto nucleare, risultano 1.250 volte più alti della norma, da appena 103,9 volte di venerdì.

    - DOMENICA 27: I dati resi noti dalla Nisa confermano che nel reattore numero 2 della centrale di Fukushima 1 è avvenuta la parziale fusione del nocciolo.

    - LUNEDI' 28 - La Tepco annuncia che la radioattività fuori del reattore 2 è 100.000 volte oltre la norma. Alti livelli anche davanti ai 5 e 6. In diverse aree di Fukushima vengono rilevate tracce di plutonio che confermerebbero l'ipotesi di danni alle barre di combustibile e alla gabbia di contenimento del reattore 3.

    http://www.ansa.it/web/notizie/rubriche/mondo/2011/03/28/visualizza_new.html_1530252849.html

    RispondiElimina
  12. 0,007 > 0,012

    "4.53 – Fukushima, in mare iodio radioattivo 3.355 volte oltre la norma

    Un tasso di iodio radioattivo 3.355 volte superiore al limite legale è stato misurato nel mare a 300 metri dalla centrale nucleare di Fukushima. Lo ha reso noto l’Agenzia per la sicurezza nucleare giapponese. Il vice direttore generale dell’agenzia, Hidehiko Nishiyama, ha minimizzato i potenziali effetti dell’acqua di mare radioattiva dal momento che la popolazione locale è stata evacuata ed è stata bloccata l’attività di pesca nella zona."
    10.48 – Ambasciata italiana: “Nessun motivo per evitare Tokyo”

    Allo stato, ”non ci sono motivi per evitare di venire a Tokyo oppure evitare di rimanervi”. Lo ha detto l’ambasciatore italiano Vincenzo Petrone, nell’incontro avuto oggi con la business community italiana cui ha partecipato anche il team di otto persone composto da Protezione civile ed esperti."
    Da Il Fatto Quotidiano 30.03.2011
    http://www.ilfattoquotidiano.it/2011/03/26/fukushima-iodio-radioattivo-in-mare-il-governo-situazione-stabile-ma-molto-da-fare/100230/


    "

    RispondiElimina