lunedì 6 febbraio 2012

Notizie del giorno

La notizia più bella di oggi è la presentazione di Volunia, il nuovo motore di ricerca presentato a Padova dal suo inventore, Massimo Marchiori.

Nato nel 1970, trovate qui una raccolta di notizie per sapere tutto su chi è.
Dalla stessa fonte riporto solo un trafiletto:

"Dieci anni fa, negli Stati Uniti, in una struttura equivalente alla nostra università, prendevo 8mila dollari al mese. Oggi, in Italia, il mio stipendio mensile non supera i 2mila euro. E non passa giorno in cui non riceva importanti offerte di lavoro, dai 400mila dollari annui in su, dalle più grosse aziende internazionali del settore. Nella vità, però, i soldi contano soltanto fino a un certo punto...". Parola del "padre" di Google, il veneto considerato uno dei geni mondiali dell'informatica. Massimo Marchiori, 38 anni, di Mestre, da 2 anni professore associato all'Università di Padova, è lo scopritore dell'algoritmo Hyper Search che, dal 1998, permette il funzionamento di Google."

L'altra notizia, che fa il paio con quella sopra, l'ho letta poco fa sul FQ.
Messe in fila, danno l'esatta misura dell'ipocrisia sul fronte "Niente posto fisso, bisogna imparare la flessibilità".

Ecco un trafiletto di questa seconda notizia:

"In un Paese che investe in questo campo meno dell’1% del Pil Silvia Deaglio è riuscita a ottenere dai ministeri della Salute e della Ricerca quasi un milione di euro in due anni (500mila nel 2008, 373.400 e 69mila nel 2009). Le briciole arrivano dalla Regione Piemonte con finanziamenti a progetti per 12mila e 6mila euro. Altrettanto frenetica l’attività di ricerca fondi per il secondo posto fisso, dove l’intervento delle “alte sfere” è palese. La Compagnia di San Paolo, quella “vicepresieduta” dalla mamma, nello stesso biennio ha finanziato a Silvia un progetto di ricerca da 120mila euro divisi in due trance da 60mila. Nel 2010 la fondazione “Human Gentics Foundation”, creatura della Compagnia stessa, ha garantito il posto da responsabile di unità di ricerca affidandole un progetto da 190mila euro. Silvia, alla fine dei conti, è una donna da un milione e mezzo di euro. A fronte di tutto questo ha pubblicato su Blood, la bibbia mondiale della ricerca sulle malattie del sangue."
La Silvia Deaglio di cui si parla, è la 37enne figlia del Ministro Fornero.

La signora che, insieme al Presidente del Consiglio, ci avvisa (a noi mortali) di scordarci il posto fisso.

(E chi se lo ricorda?)
L'unica fissa che ho, è un razzismo montante.

Verso la razza padrona.
Quasi sempre bigotta e bugiarda.

Nessun commento:

Posta un commento