lunedì 25 febbraio 2013

Serve un TSO di massa

Una considerazione a caldo: non sono pochi gli italiani che votano da 20 anni per le stesse identiche persone convinti di votare ogni volta il cambiamento.
E' una strana forma di disallineamento stabile fra realtà percepita/immaginata e realtà oggettiva.
Servirebbe un TSO di massa, più che altre (nuove), elezioni a breve.

2 commenti:

  1. Mah, magari fossimo un paese di matti... no, secondo me siamo proprio deficienti di materia grigia!

    RispondiElimina
  2. Sì, mi ha lasciata di stucco una signora, incrociata da un giornalista di RAINews24 ieri notte per le strade, peraltro deserte e sepolcrali, di Roma che dichiarava raggiante al microfono: "E' chiaro che ha vinto il PDL! Come era giusto che fosse!". Siamo in avanzato stato di sindrome dissociativa dalla realtà, perbacco. Però il TSO no, grazie: lasciamolo ai cinesi e ai nostalgici dell'U.R.S.S., che è meglio. Anche se avevo letto, non so più dove, che a Parma, con Pizzarotti sindaco (e la firma del sindaco è, per legge, indispensabile all'avvio di un procedimento di...igiene mentale di quel tipo), i T.S.O. sono sensibilmente aumentati rispetto al passato. Nondimeno, almeno al senato ho votato lo stesso il MV5stelle; non condivido tutto, ma con questi politici e questa infame legge elettorale, la scelta era davvero forzata -- se vera scelta intendeva essere e restare.
    Ciao Ross, ciao Ilaria, con affetto, marilù.

    RispondiElimina