giovedì 6 giugno 2013

Can you hear me, major Tom? Parte 2

Era luglio dello scorso anno.

Un marziano si aggirava ormai da mesi per i teleschermi italiani rilasciando interviste nel corso delle quali parlava di tunnel in fondo ai quali vedeva una luce, anziché neutrini gelminati.
A volte poi, nel corso di interviste in cui fantasticava di antiche biciclettate, gin&tonic e spaghetti alle vongole, a chi gli chiedeva come e quando si sarebbe usciti dal tunnel nel quale aveva nel frattempo trascinato, come il pifferaio di Hamelin, l'intera penisola, sbiancava in volto, gli aumentava la sudorazione ascellare e, con pupille dilatate come chi stia rivivendo un incubo sotto ipnosi controllata, se ne usciva, dopo una pausa di imbarazzante silenzio, con un'inquietante domanda rimasta ad oggi senza risposta: "Come mai sono qui?".

Era luglio dicevo...

Era lo scorso luglio e fu l'alieno, disambientato al punto da risultarsi estraneo, a ricordarmi il destino dell'amato Major Tom. 

Dopo altri inquietanti mesi alternati da tunnel e luci che nessuno oltre a lui ha mai visto, lo hanno rispedito su Papalla in quattro e quattr'otto, senza nemmeno i tanti cari saluti e le tante buone cose che uno si sarebbe aspettato.

Nada.
Sparito nello spazio siderale come un missile sparato da Cape Canaveral senza speranza di ritorno.

Era in arrivo intanto, noi pensavamo, credevamo, immaginavamo, l'antimarziano, l'eroe dei due mondi, il fico de noantri con la salvezza dagli astrusi quesiti marziani incorporata. 

E infatti, è arrivato invece il marziano 2, il clone sostituto del marziano 1, proveniente dagli stessi spazi siderali dove l'altro è finito.
Insomma, un cambio a staffetta fra alieni.

Uno penserebbe che i marziani li si riconosce dal colorito verdognolo o dalle antenne vibranti sugli appuntiti padiglioni auricolari.
Invece no.
La certezza della marzianità risiede tutta nelle risposte a oscure domande che capiscono solo fra loro.
Se il marziano n° 1 chiedeva:"Come mai sono qui?", il n°2, non meno cripticamente, a domanda risponde: "... il ‘trauma' di governare insieme agli  avversari...“non è passato”, visto che “siamo e rimaniamo alternativi”.

Ohibò!
E dev'essere per forza un trauma di origine marziana, se pur "non passato", il marziano 2 sta insieme agli avversari essendo e rimanendo alternativo.
Inutile tentare una traduzione: son cose da alieni fra alieni che a noi rimagono lontane quanto l'aramaico.


Nel frattempo però, a qualcuno è venuta un'ispirazione grandiosa, a proposito di marziani.
E (sarà un caso?), ecco che viene rievocato il Major Tom dello scorso luglio.
Faremo di Space Oddity l'inno nazionale?
Facciamolo.
Qui sotto invece, con marziano nuovo, video nuovo con pezzo vecchio (forse perfino più bello).

Ground control to major Tom

Take your protein pills and put your helmet on

....Here am I sitting in a tin can far above the world...

Coraggio Major Tom, prima o poi arriverà un asteroide vagante e...chissà...

8 commenti:

  1. Di sicuro David Bowie ha fatto cose utilissime per l'umanità, tra cui "Space Oddity", che mi ha sempre affascinato per la sua acidula stranezza. Su Enrico Letta preferirei non esprimermi, anche perchè lo hai fatto benissimo tu!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Non oserei mai esprimermi su un marziano: che vuoi che ne sappia?
      E poi, sinceramente, esiste?
      Non possiedo poi una tv, così ciò che ne so sui marziani che scorazzano in tv lo so di terza/quarta mano o per sentito dire.
      Mi piace cogliere dal caos alcuni frammenti di cronache marziane, questo sì.
      Evitando con cura di appurare (ormai, a che serve?), se siano i marziani a essere fra noi o noi a essere fra i marziani.
      Che anche quelli, poi, son razze diverse e vengono da mille mondi lontani fra loro: come si fa a distinguerli?
      Con le risposte che estrai dal caos, appunto...

      Elimina
  2. Chissà perchè la tv sembra l'habitat naturale di questi alieni

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Per forza!
      Non comparissero in video, chi mai saprebbe della loro esistenza?

      Elimina
  3. Ma sì che è alternativo, il ragazzo della via Papall! Non hai sentito che sono in vista -- sul suo telescopio -- le competizioni amministrative tra centrosinistra e centrodestra, rigorosamente abbigliate con bandana e coltello tra i denti? Guarda, ho già i brividi, soprattutto se penso a quei poveri cavalli e fantini del Papalio di Siena, ad agosto: bruciati alla partenza, manco fossero ceri(ni). Ma che vuoi farci, non stampano mica i soldi, sul pianeta Luna-Park. Al massimo ci si può intrattenere quel 38% di giovani sfaccendati che ci fanno così tanto arrossire davanti agli esimi partner europei.
    Dev'essere la timidezza, il tratto distintivo degli alieni. Eh sì.

    Ciao Ross, e sempre in campana, mi raccomando! Nessun dorma, troppi chiari di luna in arrivo.
    Con amarognolo aramaico affetto, marilù.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ahhh...Quindi mi confermi che sì, viviamo su Papalla, il satellite che orbita intorno a Marte di martedì e a Giove di giovedì.La domenica tutti al Luna-Park con l'intrattenimento più gettonato della stagione: vince chi le ha sparate più grosse e più lontane nel tempo.
      A Siena, figuriamoci...Chi ha perso sarà usato a sostituzione dei brocchi e la contrada che arriva prima ha diritto di farseli abbrustoliti o glassati.
      Cantiamo tutti in coro...
      Ground Control to Major Tom
      Ground Control to Major Tom
      Take your protein pills and put your helmet on
      Ground Control to Major Tom
      Commencing countdown, engines on
      Check ignition and may God's love be with you...

      Elimina
  4. Ecco, mi fanno un'invidia quelli che capiscono il sene-se così bene, come te. Comunque lo ammetto, non avevo fatto proprio tutti i compiti: la mitica mistica canzone non l'ho ancora ascoltata. Ma succederà, prima o poi, ah se succederà!
    E' tutto già scritto.
    Buon fine settimana, cara Ross, con i giorni che preferisci e senza offesa per nessuno degli esclusi.
    Abbraccione, marilù.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Buon fine settimana pure a te, cara Marilù.
      Dritti sparati, fuori da Marte fino a lunedì.
      Poi vediamo...
      Abbraccione.

      Elimina