mercoledì 18 dicembre 2013

Quaresima natalizia

Strano Natale, quest'anno.

Il Comandante in capo non ha organizzato nemmeno un panettone in piedi in sala caffè per gli auguri di rito prima della chiusura natalizia.
L'albero di Natale che ogni anno veniva addobbato nella hall dell'ufficio non è nemmeno comparso.

(Capo, se stai leggendo lasciati dire: la cosa è seria ma non drammatica. Tira fuori il panettone...).
 
Il Comune del paese dove abito ha eliminato le luminarie natalizie per risparmiare e pare di vivere in un paese in penitenza.

Il supermercato ha eliminato dopo dieci giorni l'inutile ingombro del muro di panettoni in pre-svendita riposizionando sugli stessi scaffali i prodotti 1+1.

Resiste un'orrida stella di Natale di plastica che si illumina flip-flap la sera, orgogliosamente esibita anche quest'anno dal condomino con il peggior gusto per gli addobbi.

Per il resto, poche lucine in giro e ben distanziate.

Latitanti i tradizionali Babbo Natale sbattuti fuori sui terrazzini: brutto segno.

Nemmeno io avevo grande ispirazione a tirar fuori addobbi quest'anno, ma vista la desolazione mi sta scattando l'istinto del bastian contrario: potrei perfino investire in delle inedite lucine on-off nevrotizzante, giusto per dirmi che insomma, perdìo! 

Visto che Natale viene anche quest'anno, che almeno si veda, il panettone che mangeremo anche il prossimo anno.

O questo è un Natale di Quaresima?
Tirate su quel Babbo Natale e fatelo entrare in casa, perdìo!
 

8 commenti:

  1. Povero premier: "voce di uno che grida nel deserto".
    Comunque non si dica che è una caduta di stile. Casomai di panet-toni.
    Regina Antonietta, dove sei?
    Alla prossima (prima di un anno, eh!), marilù.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Più che una caduta, un azzeramento di panet-toni. Altro che d'acciaio...Forse rifatt-i, e in plastica da riciclo.

      Elimina
  2. ..c'è aria di diludendi (cerca sul tubo "Crozza bastarchef" e capirai)....

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Altro che diludendi...Vuoi che muoro? Sai che fanno i miei cani che vedono questo schifo diludente?

      Elimina
    2. Io più che altro pensavo a una caduta verso l'alto, da luna park dell'anti-gravità, con zucchero a volo più che filato. Mi pareva brutto guastare del tutto la festa ai bamboccioni di palazzo proprio a Natale; ne converrà anche il marqueze in quel di Sa(la)de.

      Nondimeno non desisto dal crogiolarmi nella mia pigrizia vacanziera. Ci sono già due stelle comete, quest'anno (una si chiama pure Lovejoy, e scusa se è poco), anche se per vederle probabilmente dovremo restare incollati a sedia e computer, da googlanti incalliti.
      Insomma: accendi uno e vedi tre. Neanche la piccola fiammiferaia avrebbe osato sperare di più.

      Un abbraccio, cara Ross, e auguri a cascata di buon Natale e buon anno a te e a tutte le costellazioni circonvicine!
      marilù

      Elimina
    3. Buon Natale anche a te e ai tuoi cari, carissima Marilù.
      Con un abbraccio sentito.

      Elimina
  3. Ad oggi, il mio albero giace con tutti i suoi addobbi in cantina.... ma, a ripensarci bene, hai ragione tu, scrivo questo commento poi, alzo il posteriore dalla sedia e
    comincio a prepararlo....i nostri politici ci vogliono tristi e depressi , ma noi dobbiamo reagire, anche in queste piccole cose, dopo tutto un albero illuminato e addobbato fa atmosfera e mette allegria!!! E' necessario volgere lo sguardo al passato, quando con poco si era felici.....e continuare a sperare, non può essere sempre così, tutto cambia e si trasforma!!!!
    Buon Natale a Tutti!! :)))
    Sequemeradez

    RispondiElimina
    Risposte
    1. "Tutto cambia e si trasfroma", sì.
      A patto che, come avrai già fatto tu (dopo aver scritto il gradito commento), alziamo il culo dalla depressa sedia e iniziamo a cambiare dalle piccole cose che possiamo cambiare.
      Un albero di Natale è un buon inizio...
      Tanti auguri di Buon Natale anche a te. Ross.

      Elimina