lunedì 29 novembre 2010

Comiche Wikileaks

Questi i titoli sull'affaire Wikileaks su Corriere.it -
Il portavoce del PDL, Capezzone: «Certi maoisti digitali aiutano le dittature»-
Berlusconi: "Pagano ragazze per mentire" -
Frattini: "Vogliono distruggere il mondo" -
Il premier sulle rivelazioni di Assange: «Non partecipo a festini selvaggi».
Bersani: «Il premier nuoce all'Italia» - 
Pare la fiera autunnale dell'asparago. Tranne Bersani, che come comico è geniale: le dice che pare vero. 
P.S. 1 dicembre 2010 - 
Risponde, all'idiozia delle affermazioni sopra riportate, Barbara Spinelli, su Repubblica.it di oggi. Solo una frase, il resto al link riportato.
"Il vero scandalo è lo spavento che tutto questo suscita, lo sbigottimento davanti a notizie spesso banali, solo a tratti rivelatrici (è il caso, forse, del nesso stretto Nord Corea-Iran), l'imperizia Usa nel tutelare confidenze e confidenti. Ora si vorrebbe fare come se nulla fosse, "tener viva la diplomazia" così com'è: ottusamente arcana, lontana dallo sguardo dei cittadini. Ma quale diplomazia? Nel caso italiano una diplomazia chiamata commerciale dal governo perché essenzialmente fa affari, e all'estero riscuote in realtà "sfiducia profonda"."

Nessun commento:

Posta un commento