lunedì 14 febbraio 2011



"Alla fine della manifestazione un centinaio di persone raggiunge Montecitorio ed espone a terra uno striscione: «Nel Palazzo regna il c...., diamoci un taglio». Il clima si surriscalda ma la protesta resta pacifica. Nelle piazze italiane, secondo gli organizzatori, c'era più di un milione di persone. Sintetizza il ministro Mara Carfagna: «Le manifestazioni di oggi hanno avuto il merito di sollevare un dibattito tra le donne molto vivo e partecipato, di unire generazioni diverse nel discutere di condizione femminile e libertà; poteva essere un momento molto importante per il Paese. Dispiace che l'occasione sia stata sprecata trasformando questa iniziativa nell'ennesimo corteo contro il governo democraticamente eletto dagli italiani e dalle italiane»."

Nessuno spreco.
Diciamo che questo corteo era un inequivocabile preavviso.
Il prossimo si arriverà direttamente con la mannaia.

2 commenti: