martedì 31 luglio 2012

Can you hear me Major Tom?

Quando (in chiusura) "gli si chiede quale sia il suo stato d'animo, Monti risponde con un'altra domanda:"Come mai sono qui?"

Ground control to Major Tom, Ground control to Major Tom...
....
And the Papers want to know who's shirt you wear...



Your circuit's dead!
There's somethings wrong!

( Inventato da David Bowie nel '69, Major Tom si era perso nello spazio profondo fino al novembre del 2011 quando, scivolato dalla cometa Hale-Bopp ormai in via di glaciazione per averlo ospitato per più di quarant'anni, precipitò nuovamente sulla Terra, senza riconoscerla.
Da allora, la "stranezza spaziale" chiede a ogni essere che incontra:"Come mai sono qui?"  )

8 commenti:

  1. Oggi ha pure detto che stiamo intravedendo la luce alla fine del tunnel. Urge TSO.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Intanto ci dovrebbe dire di che tunnel parla: quello sotto la Manica? quello del San Bernardo? il tunnel carpale?
      Che poi...
      Sotto a un tunnel è ovvio che si vedano le luci. Mica si viaggia nei tunnel a luci spente, ti pare?
      Non l'avrebbe fatto nemmeno Battisti, che pur ne sapeva qualcosa...
      Però, vedere luci in un tunnel può significare molte cose, anche che c'è un ingorgo a metà tunnel e le luci sono segnali di emergenza, per esempio.
      Insomma, almeno essere precisi, che qui a forza di tunnel e luci che portano alla salvezza pare di stare a giocare con cubetti della Lego...

      Elimina
    2. Quello che mi fa diventare matta sono le interviste dei papers che chiedono alla "stranezza spaziale" amenità da quinta elementare.
      Abbiamo necessità di pezzi di colore? Di santini al Mulino Bianco? Di essere rassicurati che va in chiesa la domenica e si confessa il sabato?
      Manca che gli chiedano il piatto preferito e se ha la gastrite dopo un summit.
      Poi possiamo dormire tranquilli ancora per altri 40 anni...

      Elimina
  2. Il tunnel è quello che dal Gran Sasso porta al CERN di Ginevra commissionato dall'ex ministro Marystar Gelmini. Perforazione a opera dell'ingegner Lunardi.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ah, ecco!
      Quindi, quella che vede a occhio nudo in fondo al tunnel è la luce emessa dalla particella di Dio?

      Elimina
    2. Mi sa che Major Tom ha le "visioni" a giorni alterni e a seconda dell'interlocutore.Qui pare veda - ma solo forse - la possibilità di un aiutino per superare lo stress dei tassi.
      Fa tenerezza, a volte, tanto si sforza di adeguarsi alla realtà terrestre di cui non pare sapere nulla

      Elimina
  3. Considero David Bowie un genio (definizione che uso con molta parsimonia) e quella canzone, così stralunata, con melodie sognanti ed "old style" subito contraddette da dissonanze e passaggi armonici inconsueti, è tipicamente sua.
    Con ciò voglio dire che preferisco parlare di David Bowie che di Mario Monti: il primo è imprevedibile, il secondo è prevedibilissimo e anche un pò cocciuto, direi.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Prevedibile, mi sto convincendo, come lo era Ambra Angiolini prima maniera: microfonato e con suggeritore in cuffia a decidere il testo del parlato.
      Un po' come un astronuata il quale, pur viaggiando da solo nello spazio, dipende totalmente dalla sala comandi a Terra per dire di esistere.
      Persi i contatti, si produce lo straniamento del "Come mai sono qui?" di chi si scopre solo nell'universo.
      Non è un uomo, è un robot: esegue.
      C'è quel video che gira da mesi in rete (dal minuto 2.23 in poi), che non smette mai di confermare questa ipotesi del robot microfonato e pronto a cambiare testo in tempo reale.
      David Bowie mi cadeva bene, vista l'estate senza musica di questo blog abbandonato a se stesso...

      Elimina