domenica 1 luglio 2012

Il segreto Taoista dei sei suoni curativi*

Una delle tecniche curative Taoiste, dette del "microcosmo", che ho ritrovato fra scartoffie che non guardavo da una vita.

"Il numero trentasei (sei suoni ripetuti sei volte ciascuno) sta per un'orbita microcosmica di 360°.

Questo metodo veniva praticato dagli antichi Taoisti per prevenire o curare le malattie quando si ritiravano dal mondo per vivere sulle montagne.

Prima di praticarlo, è necessario familiarizzarsi con i sei suoni per legare strettamente ciascuno di essi all'organo corrispondente su cui esercita un influsso psichico.

Per esempio, quando si emette il suono "HO!", esso dovrebbe in effetti toccare il cuore le cui impurità vengono espulse attraverso la bocca, e che si riempie di vitalità quando si inala aria fresca attraverso le narici.
Durante l'esercizio si ha la sensazione che il cuore stesso espella le sue impurità e inali energia.

I sei suoni curativi sono:
HO! - HU! - SZU! - HSU! - HSI! - CH'UI!

- Ogni giorno, fra la mezzanotte e il mezzodì, un periodo che sta per il positivo (principio yang), siediti a gambe incrociate con la faccia rivolta a Oriente.
Non chiudere la finestra, ma evita le correnti.

- Urta i denti inferiori contro quelli superiori, rotea la lingua fino a riempire la bocca di saliva, risciacquala alcune volte con quella saliva e poi trangugiala tutta in tre sorsi sonori, visualizzandola nell'atto di giungere nel basso addome, sotto l'ombelico.

- Corruga leggermente le labbra ed emetti silenziosamente il suono "HO!" per espellere l'aria impura dal cuore attraverso la bocca.
- Poi chiudi la bocca per inalare, attraverso le narici, l'aria fresca per rinvigorire questo organo della circolazione.
- L'esalazione deve essere corta, l'inalazione lunga.
Fallo sei volte.

Dopo, con lo stesso metodo, emetti sei volte ciascuno gli altri cinque suoni:

- HSI!, per lo stomaco
- HU!, per rinvigorire la milza
- SZU!, per purificare i polmoni
- HSU!, per depurare il fegato
- CH'UI per rivitalizzare i reni"

Certa che dopo la partita (e le molte birre) non vedrete l'ora che arrivi domani mattina per iniziare a depurarvi emettendo sonori HO! e HU! davanti alla finestra aperta, vi anticipo che, in caso questa non sia di vostro gradimento, ne ho pronta un'altra, più impegnativa e quindi solo per praticanti devastati da fumo, stress calcistico e birre ghiacciate

* non ho la più pallida idea da dove mi arrivi questa roba: forse un vecchio testo di Meditazione cinese? Boh...

2 commenti:

  1. Hu ! Hsu! Ripetutamente. Per compensare i travasi di bile e l'ingrossamento del fegato. Si è perso, ed è stato giusto così. Gli spagnoli hanno meritato. Hu! Hsu! Hu! Hsu!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Hu!Hsu! me lo ripeti 100 volte domani al risveglio, e badando che sia prima di mezzogiorno altrimenti salti il giro e lo rifai martedì...
      Poi c'è qualcuno che si racconta che il calcio è metafora di vita.
      Maddecchè??? Quattro legnate, la Spagna che c'ha lo spread (noi, invece...)

      Elimina