mercoledì 10 ottobre 2012

Spendig Review a 5 Stelle

Lo scorso maggio manifestavo in questo post la mia divertita simpatia al nuovo Sindaco 5 stelle di Mira, Alvise Maniero, 26 anni, per una risposta glaciale a una domanda a chiusura di un'intervista post elezione pubblicata sul Corriere:

D: Lei ha frequentato per un po’ l’Idv prima di andarsene deluso. Una curiosità: Lei è di destra o di sinistra?

R: «Il muro di Berlino è caduto nel 1989. Non mi faccia domande inutili per favore».
Com'è naturale che sia, a contare sono poi le cose che un Sindaco fa, più che quelle che promette di fare in campagna elettorale o le buone risposte a caldo.

E ciò che uno fa non dipende dall'età, dalla competenza o dal movimento (o dal partito) che lo sostiene in campagna elettorale: dipende dalle idee che uno ha sul mondo, dalla visione filosofica che ha dell'universo e dalla passione civile con cui serve questa sua visione, se ce l' ha.

Ecco cosa il Sindaco Alvise Maniero intende per "Spending Review":



Da 1874,85€ di Genn/Mar 2012 a 44,3€ di Magg/Giu 2012
D'accordo, le spese per i cellulari di un comune sono una piccola cosa (epperò...), rispetto alle spese che questo deve sostenere per servizi e infrastrutture.
Qui la pagina Web del Comune di Mira: non resta che visitarlo spesso e aspettare la pubblicazione del prossimo bilancio consuntivo.

Nel frattempo, continuo a pensare che in politica contino di più le idee, le visioni del mondo e la passione civile delle persone, che non le competenze.

Bastassero quelle, a garantire i cittadini sulla buona politica, i sindaci (o i presidenti del Consiglio) potrebbero tutti venir assunti per concorso pubblico, con sicuro miglioramento delle reali competenze sia dei bilanci. 

Un politico viene eletto perché rappresenta (o dovrebbe rappresentare) una visione politica del mondo, non perché ha migliori doti di management o perché sa come gestire un bilancio meglio del candidato dell'opposizione.

Dicano ciò che vogliono, per me continuo a credere che, per come stanno le cose, il M5S è oggi l'unico mezzo che abbiamo per mandarli tutti civilmente a casa.

Magari non sarà il fine, magari poi sarà importante tornare a fare una Costituente o ripristinare pienamente la Costituzione e prenderci tutto il tempo per analizzare e capire bene cosa abbiamo consentito fin qui, alla politica dei banchieri e degli amministratori competenti che stanno uccidendo il paese.

Sull'immediato, dovendo decidere chi, mi fiderei più del giovane Sindaco Maniero, come Presidente del Consiglio, che del competente Monti, il quale per governare il paese si concede, ma mai si candiderebbe...

4 commenti:

  1. Il "competente" Monti rappresenta eccome, e senza essere eletto, come fai notare, una visione politica del mondo e l'ha dimostrato ancora una volta con l'odierna "legge di stabilità". Sono 6 mesi che ci stanno tirando cretini con la "spending review" per tagliare regolarmente su sanità, scuola e, dulcis in fundo, luce notturna (capaci di raccontarci che si tratta di un provvedimento "eco-friendly" perché così possiamo tornare a vedere il cielo stellato), riducono l'aliquota minima dell'Irpef sui due primi scaglioni di reddito dal 1° gennaio, e, nota bene, "NON aumentano" del 2% l'IVA ma "soltanto" dell'1% (ma prima avevano detto che la spending review la facevano per evitare questo aumento) però, nota bene, dal 1° luglio, così risulterà che per il 2013 NON ci sarà un aumento complessivo dell'imposizione fiscale complessiva, perché quello sull'IVA sarà conteggiato solo su 6 mesi, ma per il 2014, ovviamente sì, senza contare che l'aumento dell'IVA riguarda tutti indistintamente. Si chiama gioco delle tre tavolette, altro che Pirlusconi. Qualsiasi cosa è meglio di questi qua. Che andrebbero cacciati anche NON civilmente. Ben vengano i 5 Stelle.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Più che una visione politica del mondo, Monti mi pare l'incarnazione perfetta della funerea figura del liquidatore o dell'esecutore testamentario, un amministratore che entra in scena solo al momento di pulire ciò che resta della vita dopo la morte, sia questa di persone che di società.
      Il guaio, con questo triste figuro, è che esistono purtroppo individui che amano i funerali, che si trovano a proprio agio di fronte alle sale di anatomia e nel primario di anatomia non vedono mai il macellaio, solo il luminare cui inchinarsi.
      Ho letto i punti della legge di stabilità, e non so pensare che ai punti di sutura con cui si rimettono insieme le carni squartate dei cadaveri.
      Già il fatto che conoscano un momento di gloria letteraria gli economisti e gli esperti di trading sui giornali, dovrebbe allarmarci, invece no: giochiamo a rincorrerli con l'illusione che imparando cosa siano lo spread o gli indici di borsa, terremo in pugno la situazione.
      Il tutto mentre Grillo va, nuota, attraversa lo Stretto a bracciate e "sbarca in Sicilia", punto di partenza di ogni liberazione nazionale.
      Vivo, vitale, ironico e provocatore al punto giusto.
      Seguo lui, mi pare più divertente e suggestivo...

      Elimina
  2. Competenza al governo Monti? Stiamo parlando dell'esecutivo di Elsa Fornero, la quale ha candidamente ammesso di non avere la più pallida idea di cosa sia un esodato. E, tronfia nella sua ignoranza, ha detto che il termine non le piace, perché preferisce "salvaguardato. Ma salvaguardato da che? E' un tizio che è appena stato licenziato!
    E ne hanno dette decine di castronerie sul diritto...

    RispondiElimina
  3. Ciao Maurizio.
    Competente Monti lo è, basta non aspettarsi che lo sia su cose che non rientrano nelle sue "regole d'ingaggio".

    Anche Fornero è competente, per lo stesso motivo.
    A volte non recitano bene in pubblico, d'accordo.
    Si dimostrano ignoranti sulle materie di cui si occupano, e allora?
    Mica devono capirle, loro devono cambiarle, quelle materie.
    Mentre noi ci perdiamo a far loro il contropelo per l'ignoranza o per la poca pratica nell'arte di confezionare bene pietose bugie, loro sanno che fra un paio d'anni il nostro sapere per cui li deridiamo ci servirà al più per partecipare ai quiz in tv o per farci le parole crociate...
    La sostanza è più drammatica della forma, in questo momento...

    RispondiElimina