lunedì 29 settembre 2014

Erased...

Renzi: "Non cancelliamo solo l'Art. 18, ma tutti i co.co.co., i co.co.pro., i co.co.dè..."

Come co.co.pro. già ero incerta della mia effettiva esistenza (sogno o son desta, mi chiedo quando a fine mese, anziché uno stipendio, mi vedo accreditata sul conto la paghetta di Heidi ma senza le caprette che fanno ciao...).
Ora, il pensiero che sarò "cancellata", e cancellata per mano di Renzi, mi pare insieme un sollievo e un'onta finale.
Come se la mia vita, che già sospettavo meramente virtuale, si potesse cancellare con il tasto on/off su un server di cui non conosco la dislocazione geografica (sono una configurazione di bit su un computer con cui gioca un impiegato di Shenzen? Oppure sono dislocata in India, in un posto tipo Bhopal, dove è solo questione di minuti e finirò investita da una tonnellata di acido che farà di me una brodosa chiazza purulenta che evapora da un fango tossico?).
Fra l'essere un gioco nelle mani di un operaio cinese e il venir definitivamente erased dall'hard disk renziano, non c'è che un attimo. 
E uno (una), potrebbe anche accettarlo, alla fine: mica siamo nati per soffrire in eterno, giusto?

Mi disturba però che a premere il tasto off che mi cancellerà sia uno come Renzi il quale elenca co.co.co., co.co.pro. e co.co.dè come si riferisse a un infimo sconto extra su un chilo di verze in saldo al mercato.
Come se fra l'essere un co.co.co. e l'essere un co.co.dè non ci fosse invece tutta la differenza del mondo.
Il primo, se non lo sapete nemmeno voi, è solo un grumo di bit usa e getta che al restart non si ricaricano nel sistema. 
Il secondo, pur essendo sempre un grumo di bit, ha un privilegio che il primo non ha: fra il co.co. iniziale e il .dè finale, devi nutrirlo con granaglie adatte, se vuoi che ti sforni uova sane da mettere sul mercato.
Il co.co.co., invece, deve fare solo una cosa: co.co.co...llaborare.
Alla produzione di utili, finché serve e solo se serve.
Al mangime deve però provvedersi da solo con la paghetta di Heidi.
E se non ce la fa, pazienza: si preme il tasto off e lo cancelli dallo schermo e pure dal server.
Tanto, mica contano i bit, giusto?
Conta la merce umana, ovvio, ma solo finché è ancora un capitale che puoi avere per meno di una manciata di granaglie.
Poi la cancelli, così recuperi spazio su disco.

N.B. notate anche voi, che mentre parla di cancellazione delle verze ha l'aria di farlo solo (assolutamente!) per una maggiore uguaglianza di trattamento ("tutelare tutti, difendere tutti") mentre, appena Fazio gli chiede perché non estende gli attuali diritti anche ai co.co.dè., slitta subito a parlare di libertà dei mercati, di investimenti e del diritto delle imprese a decidere se spremere verze oppure carciofi?
"Viene mandato a casa con un bell'indennizzo e viene preso in carico dallo Stato"
Le verze, come si diceva, sono merce: cambiando di mano, cambia il loro valore d'uso: se servi, ti garantiscono un pasto di granaglie; se non servi (nel senso di servire zì badrone), no. 
Infatti, mica fanno prima la legge che provveda alle verze prese in carico dallo Stato un reddito di esistenza. No.
Prima, e subito, si promette la cancellazione dei co.co.co, così da chètare gli animi e scongiurare l'unione di interessi fra questi e i co.co.dè, cioè quelli che ancora hanno l'art. 18, che è quel che rimane dello storico Statuto dei Lavoratori.
Poi, per il resto, si vedrà, si farà, c'è la crisi, c'è il Pil, non ci sono soldi etc etc etc...

P.S. Per stare in tema cancellazione verze, oso segnalare la fine di quelle ucraine le quali, avendo pieno diritto alla democrazia, gliela fanno gustare subito, prima che cambino idea.

Nessun commento:

Posta un commento