lunedì 22 settembre 2014

Sospetto...

Leggo or ora che il vostro Presidente del Consiglio, Matteo Renzi, è in queste ore nella Silicon Valley e che, dopo aver visitato la sede di Twitter (non oso immaginare lo sbrodolamento), quella di Google e pure quella di Yahoo, sarà a cena alla Stanford University, la prestigiosa università americana dove Steve Jobs tenne il suo famoso discorso .
Sono maledettamente sospettosa a immaginare che non avrà saputo resistere alla tentazione di citare, nella stessa università in cui l'ha detto il defunto Ceo di Apple, lo stranoto "Stay hungry, stay foolish"?
Secondo me nel discorso lì tenuto avrà infilato pure la sua passione per l' "unire i puntini", ci scommetto. 
Ma je suis méchant, lo sapete... 
Poi, siamo seri: da dove pensate gli arrivi l'idea di chiamare JobsAct la riforma della legge sul lavoro?
Jobs non è per lui il plurale inglese di lavoro (Atto dei lavori? Che vuol dire?), che non sa cosa sia né al singolare né al plurale non avendo mai lavorato in vita sua; e nemmeno ha a che vedere con i più noti blow senza act.
E' il suo modo fonziano di infilare il suo nome nella storia accanto a quello del mito irraggiungibile della sua prima adolescenza.
Aspetto notizie per aver conferma dei miei sospetti.

Nessun commento:

Posta un commento