giovedì 10 novembre 2016

This is not America

Hillary, in un’intervista al NYT del 12 ottobre:

“Sono l’ultima cosa fra voi e l’Apocalisse”

Da The New Yorker del 4 novembre
Obama, nel North Carolina:

“Obama ha partecipato a una riunione nell’edificio di atletica della squadra di basket Tar Heel, e quando è comparso sul palco il suo umore era fra il gioviale e il cupo. Egli ha detto che il North Carolina sarà fondamentale per questa elezione, e che questa elezione sarà fondamentale per il destino del paese. "Così io odio di mettere un po 'di pressione su di voi, ma il destino della Repubblica poggia sulle vostre spalle," Obama ha detto alla folla. Alcune persone ridevano. "Il destino del mondo è in bilico, e tu, North Carolina, devi fare in modo che sia spinto nella giusta direzione".

Vince l'Apocalisse Trump, e il mondo in bilico non è stato spinto nella giusta direzione.
Così ecco che...

New York, 10 novembre
Da Ansa.it 

Usa 2016: 'Not my President', proteste a Ny contro Donald Trump, 30 arresti

Dice: ma è l'America democratica, c'è libertà di manifestare anche contro un neo-eletto Presidente che ad alcuni risulta sgradito. 
Quindi, si protesta contro chi l'ha votato minacciando l'eletto direttamente sotto casa.
E si protesta in molti stati americani, mica solo sotto casa di Trump. 
Noi la sappiamo lunga e abbiamo già assistito a qualcosa di simile, no?
Se l'elezione di un presidente a qualcuno è sgradita, dopo i discorsi di rito sulla pacificazione nazionale post voto, si attivano folle di giovani contestatori che vanno a fare la "primavera".
In arrivo, dopo quelle ucraine e dopo quelle arabe, anche quella americana?
Non mi stupirebbe...
Interessante la rilettura in queste ore di un pezzo pubblicato da Maurizio Blondet lo scorso settembre 2016.

Mi chiedo: e se i "complottisti" avessero il dono della preveggenza? 
(Non è così, naturalmente. Si tratta sempre e solo di buona memoria, di spulciamento compulsivo delle news e di capacità di mettere in fila notizie che, pur pubblicate in tempi e su siti diversi, riallineate insieme si rivelano a volte molto interessanti proprio quando lette a posteriori...)
In ogni caso, reduce da una recente ubriacatura bolognese da Duca Bianco, canto con lui This is not America...


Oppure, a scelta (e grazie al suggerimento di Marilù), Maramao...perché sei morto?





Toh, che sorpresona! Pare stiano selezionando manifestanti contro Trump pagando fra i 12$ e i 20$ l'ora.

7 commenti:

  1. Ah, che nostalgia mi fai sentire, al pensiero che una volta, con ben più marcata allegria, si cantava: "Nooo, non è la BBC, ma è la RAI, la RAI TiViiii!".

    Meglio esorcizzare la malinconia (e la iettatura à la Blondet) con questo brioso pezzo del Trio Lescano (italo-magiaro), veramente degno di una swing-Nation comme il faut:

    https://www.youtube.com/watch?v=78Qkd0JMQ9w&list=PLipVDdHGuAcoTHvglX-qZfBX4L1fPJICP&index=21

    Buon ascolto!
    marilù

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Apprezzato al punto, il "brioso pezzo del Trio Lescano", da inserirlo nel post: è così adatto a commento di ogni cosa che mi piace pensare che ci metteremo tutti a cantare a squarciagola "...Maramao perché sei morto...pane e vin non ti mancavaaa..."
      (senza escludere il seguente E Pippo non lo sa...ché pure quella è adattissima al momento...)
      Grazie!

      Elimina
    2. ... Ma per fortuna che c'e' il Riccardo
      che da solo gioca al biliardo,
      non e' di grande compagnia
      ma e' il piu' simpatico che ci sia....
      ciao

      Elimina
    3. A squarciagola? ma no, perché? Non è da duchi e nemmeno da aristogatti.
      Meglio fischiettarla come un'aria di...ghiandaia imitatrice. Tra l'altro, è più facile evitare le stecche -- anche quelle del biliardo, o quelle di sigarette, se si è proprio dei contrabbandieri senza banda, a parte, si capisce, quella larga (che va bene per tutti).

      Prego, Ross!
      Non c'è di che.
      marilù

      Elimina
    4. Mi piacerebbe saper fischiettare, ma non son certa che eviterei le stecche (e di quelle di vaniglia, vogliamo parlarne? Ne conservo gelosamente 4 dentro a un vaso di vetro chiuso solo per il piacere di drogarmi di vaniglia di tanto in tanto...e allora si che son fischi e mugolii di piacere olfattivo...)

      Elimina
    5. Cara Ross, con te si finisce sempre a tavola, in mezzo a delizie e prelibatezze varie.
      Mi hai fatto venire una voglia di tè alla vaniglia, che mi si porta via!
      Anzi, adesso vado proprio a prepararmene una tazza. (Finché si tratta di un inverno rintuzzabile a forza di tazze di tè fumante, ci metto la firma e anche l'impronta digitale. Tutta la mano, purché non diventi un inverno nucleare...

      Snowman melting from the inside
      Falcon spirals to the ground
      (This could be the biggest sky)
      So bloody red, tomorrow's clouds)

      Elimina
  2. Dio é uno sceneggiatore spettacolare , strabiliante.
    negli usa il simbolo nero ha fallito e passera la mano al suo esatto opposto .
    ...e se dopo aver visto tante primavere a loro chieda di recitare la parte dei protagonisti di un meritatissimo "inverno" in tutte le sue manifestazioni e varianti ?
    ciao

    RispondiElimina